Bisolvon®

Quali sono le cause della tosse con catarro?

La tosse con catarro è spesso il risultato di un processo:

  1. Infezione, causata dai comuni virus di influenza e raffreddore.
  2. Infiammazione delle mucose delle vie respiratorie.
  3. Produzione di muco viscoso e appiccicoso in eccesso.

Il muco, quando in eccesso o particolarmente denso e viscoso, si deposita lungo le vie aeree e non può essere eliminato dalla normale funzione di trasporto mucociliare. Tossire, in questo caso, fa parte del processo di auto-guarigione del corpo che si attiva per provvedere all'espulsione del muco. I farmaci mucolitici, mucoregolatori e gli espettoranti agiscono proprio secondo questo principio: sciogliendo il catarro per aiutare la tua tosse ad espellerlo.

La tosse con catarro provoca disagi fisici e fastidi nelle relazioni con gli altri.
Occorre prestare attenzione e seguire alcune semplice regole che possono aiutare sia a prevenire, che a impedire la proliferazione del virus.

Perché questa è una tosse "utile"?

Nel caso di tosse grassa, ovvero tosse con catarro, si parla di tosse “utile” in quanto aiuta ad espellere il catarro in eccesso.
La tosse non va calmata ma aiutata con l’uso di farmaci espettoranti e mucolitici, definiti anche “pro-tussivi”, in quanto, sciogliendo il catarro, aiutano la funzione di pulizia delle vie respiratorie operata dalla tosse.

Quali sono i sintomi associati alla tosse con catarro?

I tipici sintomi che accompagnano la tosse con catarro sono:

  • Senso di costrizione, di peso al petto, in particolare al mattino
  • Difficoltà a espellere il muco
  • Presenza di catarro mentre si inspira o si tossisce

Tosse con catarro nei bambini

Nei bambini è normale che un raffreddore sia accompagnato da tosse. Di solito questo tipo di tosse nei bambini inizia come tosse stizzosa, particolarmente accentuata durante la notte, per trasformarsi poi in tosse con catarro con il progredire del raffreddore.

Quando è il caso rivolgersi ad un dottore?

  • Tosse con catarro che si protrae per più di tre giorni o continua a ripresentarsi;
  • Tosse con catarro accompagnata da febbre o mal di testa;
  • Tosse con suono acuto e intenso: potrebbe essere un sintomo di laringite difterica;
  • Tosse con suono convulso: la pertosse è una condizione grave che richiede immediate cure mediche;
  • Rantoli o fischi: potrebbero essere causati da un corpo estraneo incastrato nelle vie respiratorie del bambino o da un’infezione delle corde vocali.

In tutti questi casi è necessario rivolgersi immediatamente a un medico.

Come curare la tosse con catarro?

L’uso di farmaci espettoranti e mucolitici può aiutare la tosse nel suo compito di liberare le vie respiratorie dal catarro, fluidificandolo e sciogliendolo per favorirne l’eliminazione.
Una volta liberi dal catarro, la tosse è passata.

I farmaci utili a far passare la tosse con catarro sono definiti anche “pro-tussivi”, in quanto aumentano l’efficienza della tosse.

Gli agenti terapeutici utilizzati a tale scopo si differenziano in base al meccanismo d’azione attraverso il quale raggiungono tale obiettivo e si dividono in 4 principali categorie:

  1. mucolitici: sciolgono il catarro ad alta viscosità;
  2. secretolitici: aumentano il volume o l’idratazione delle secrezioni delle vie respiratorie, favorendone l’eliminazione;
  3. mucoregolatori: normalizzano la secrezione del muco;
  4. secretomotori: favoriscono l’attività ciliare e il trasporto del muco in senso favorevole alla sua espettorazione.

Scopri come contrastarla >>

MANIFESTAZIONI

Catarro / Muco

L’infezione virale danneggia le strutture ghiandolari e causa una produzione di muco superiore al normale che si deposita all’interno delle vie aeree.

Tosse

La tosse è una reazione del nostro corpo per espellere il muco in eccesso, denso e viscoso. È proprio per questo motivo che va aiutata con dei fermaci “pro-tussivi”.

Disagio

Senso di costrizione, di peso e/o di congestione al petto, in particolare al mattino. Rantoli e crepitii nella respirazione e nel colpo di tosse.

PREVENZIONE

Aiuta le tue difese

Dormi il necessario; il sonno è molto importante per le tue difese immunitarie così come una dieta sana, lontana da fumo e alcol.

Attento al clima

Evita l’aria molto secca e, se necessario, utilizza un umidificatore per mantenere l’aria all’interno delle stanze sana e umida.

Mantieni le distanze

Mantieni una certa distanza dalle persone infette che possono trasmettere i virus.
In particolare, la stretta di mano aumenta significativamente il rischio di contagio.